I nuovi tablet Android di Polaroid: M7 e M10

Due nuove proposte nel mercato dei tablet, arrivano daàPolaroidàe sono state presentate nel corso del CES 2013 di Los Angeles. Sono destinateàalla fasciaàentry-levelàdel mercato, quindi non a concorrere con le offerte di punta del settore: iPad, Galaxy o Nexus, per intenderci.

a�?Ma�? èil nome della serie che raccoglie i due devices.àM7 ed M10àsono i dispositivi. Entrambi dotati di caratteristiche da non sottovalutare, basati su Android e pensare per aggredire il mercato con unàprezzo non elevato.

Nuovo tablet di Polaroid

Nuovo tablet di Polaroid

Due tablet davvero interessanti, per un marchio come àPolaroid, nuovo in questo settore. Scopriamo insieme maggiori informazioni su caratteristiche e prezzo.

Per ambedue le possibilità, dunque, Polaroid ha scelto Android. Nello specifico, laàversione 4.1 Jelly Bean. Non èancora noto, al tempo stesso, quando e se sarà possibile effettuare l’update alla versione successiva (4.2). Altra caratteristica in comune per i devices:àuno slot per le schede di memoriaàMicro SD, grazie al quale espandere lo spazio d’archiviazione del tablet.

Il nome ècollegato alla dimensione del display. Per il tablet Polaroid M10, dunque, schermo daà10.1 pollicià(1280à800 pixel), con utilizzo dellaàtecnologia IPS. Processore ARM Cortex A7 quad-coreàda 1.6HGHz, memoria interna da 16 GB (e 1GB di memoria RAM), a cui affiancare una fotocamera da 5 megapixel. Pièuna seconda fotocamera, frontale, da 2 megapixel. Scheda tecnica che si completa con WiFi 802.11n e Bluetooth, in fatto di connetività.àAccessibile il prezzo:à229 dollari, fanno sapere dall’azienda.

Costo che scende, poi, passando al Polaroid M7 (1280à800 pixel). Display IPS daà7 pollici, appunto. Processore ARM Cortex A9 dual-coreàe memoria interna che ammonta a 8 GB. Invariate, rispetto al primo tablet, le caratteristiche delle fotocamere. Il prezzo, come detto, scende e si posiziona suià129 dollari. Anche in questo caso, decisamente accessibile.

Per il momento, la società ha dichiarato di volersi muovereàesclusivamente sul mercato USA. Dall’andamento negli Stati Uniti, dipenderà probabilmente il lancio sui mercati europei.

Tags: