Guida Acronis True Image 11: Backup e Ripristino dei dati

In questa seconda parte della guida vedremo come praticare il procedimento di Backup del disco utilizzando lo strumento Backup di Acronis True Image .
Il backup di tutto il disco consente di ripristinare il sistema in pochi minuti in caso di crash di sistema o danneggiamento dell’hardware oltre a ciA?, il procedimento di creazione delle immagini èmolto pièveloce della copia di file e puèaccelerare il processo di backup quando si tratta di realizzare il backup di grandi volumi di dati. Nella prima parte della guida (qui), abbiamo visto come creare una Secure Zone che ospiti il Backup che andremo a creare. Procediamo con la creazione apriamo Acronis True Image Home 11 e clickiamo su Backup e Ripristino.

Nella prossima schermata andiamo avanti scegliendo Backup.

Acronis True Image mette a disposizione una semplice procedura guidata, procediamo clickando su Avanti.

Nella prossima schermata che andremo a vedere, Acronis True Image ci offre una selezione dei tipo di backup da effettuare, il nostro obbiettivo èil salvataggio dell’intero disco che ospita il sistema operativo, per cui mettiamo la spunta su a�?Risorse del computera�? e clickiamo su Avanti.

Continuiamo selezionando Dischi e partizioni, quindi Avanti per proseguire.

Selezioniamo la partizione prescelta per la copia di baxkup, quindi mettere la spunta nella corrispondente casella, nel nostro caso decidiamo per il disco C: e clickiamo Avanti.

In questo passo possiamo decidere le eventuali esclusioni, ancora avanti per proseguire.

E’ il momento di decidere in qaule posizione memorizzare il file del Backup, sarà possibile utilizzare Dischi rigidi, supporti removibili, supporti CD/DVD. Eà ben ovvio che se salviamo làarchivio nello stesso disco dove sono residenti i dati salvati, si corre il rischio. in caso di danneggiamento, di perdere sia i dati che l’archivio di backup, per questo èconsigliabile scegliere un disco rigido diverso. Nel nostro caso sceglieremo di salvare l’archivio di Backup nella secure zone, precedentemente creata, (vedi riferimento alla prima parte di questa guida), in questo caso non sarà necessario assegnare un nome all’archivio di Backup. Click su Avanti per proseguire.

Mettiamo la spunta su:àCrea nuovo archivio di backup completoàe quindi Avanti.

Per accedere la Secure Zone ènecessario immettere la password precedentemente assegnata, ricordate potete sempre avvalervi della domanda segreta (se l’avete impostata), andiamoàAvanti.

Mettiamo la spunta su:Utilizza le opzioni predefiniteàe passiamo alla schermata successiva tramite la pressione del tastoàAvanti.

In questa sezione èpossibile scrivere eventuali note relative all’archivio di Backup creato, di nuovo Avanti per il proseguo dell’attività.

Uno sguardo generale ai parametri immessi e siamo quasi pronti per la creazione,àProcediàper andare avanti.

Bene, tutto ècompiuto, non ci resta che attendere i pochi minuti necessari all’elaborazione dell’archivio di Backup del disco di sistema.

Tutto èandato per il meglio senza imprevisti’.molto bene’.abbiamo realizzato il nostro Backup’.adesso ci sentiamo molto pièsicuri e possiamo dormire sonni tranquilli..eheheheh

Alla prossima!